Giovani cantanti lirici portano ad Orvieto la loro grande passione per la musica con una delle opere più importanti di Wolfgang Amadeus Mozart

Venerdì 19 giugno e sabato 20, alle ore 21, appuntamento d’eccezione per gli appassionati dell’Opera al Teatro Mancinelli di Orvieto dove l’Operafestival di Roma sarà in scena con “Le Nozze di Figaro” di Wolfgang Amadeus Mozart (ingresso libero).

L’Operafestival di Roma è un’organizzazione che si occupa da diciotto anni della preparazione di giovani cantanti lirici provenienti dagli Stati Uniti, sotto la direzione artistica del Professore Anthony Offerle dell’Università della Florida. In Italia presentano generalmente i loro spettacoli a Roma e recentemente hanno portato sul palco del Cortile di S.Ivo alla Sapienza e Suor Angelica presso la Chiesa di San Paolo entro le mura “Il Flauto Magico”. Unendosi ad un’orchestra di musicisti professionisti italiani per dar vita ad un’opera mozartiana importante come “Le Nozze di Figaro”, i giovani artisti americani – docenti, staff e circa sessanta studenti – arrivano ad Orvieto per la prima volta per condividere con il pubblico l’amore per la musica, nonché per vivere per due intere settimane un’esperienza formativa di grande interesse.
La regia dell’opera è di Dugg McDonough, Direttore d’Opera presso la Louisiana State University. A dirigere orchestra e cantanti è invece Nyela Basney, che da ben 22 ventidue anni ad Orvieto è Direttore artistico del Festival Internazionale di Musica da Camera “Orvieto Musica”.
Operafestival di Roma ha ricevuto recentemente dal National Opera Association un prestigioso premio per l’opera Il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini.
“Siamo molto contenti – afferma il Direttore Artistico di Operafestival di Roma Offerle – di avere quest’anno l’opportunità di presentare spettacoli ad Orvieto, pertanto ringraziamo molto il Comune di Orvieto per il suo patrocinio e per il caloroso benvenuto che la Città ci ha dato”.