Per parodontopatia si identifica un processo patologico cronico che porta a distruzione delle strutture di sostegno del dente (osso alveolare, gengiva, legamento paradontale) che porta a mobilità e perdita degli elementi dentari stessi.

Per parodontopatia si identifica un processo patologico cronico che porta a distruzione delle strutture di sostegno del dente (osso alveolare, gengiva, legamento paradontale) che porta a mobilità e perdita degli elementi dentari stessi. L’etiologia di questa patologia è multifattoriale ma le cause più importanti sono: la scarsa igiene orale, fattori genetici, malattie croniche come il diabete, alcuni tipi di terapie farmacologiche. Nel gergo comune si parla di piorrea o gengivite espulsiva. I quadri clinici sono molteplici: da forme asintomatiche con atrofia delle gengive e dell’osso a forme riacutizzate con ascessi, emorragie e dolori lancinanti. Contemporaneamente alla terapia odontoiatrica, per allievare i fastidi del paziente si prescrivono rimedi omeopatici sia sintomatici per il dolore che di fondo in base alla sua costituzione. “Nella fase acuta, a seconda delle caratteristiche del dolore – ci spiega il Dottor Alberto Bertoli – prescriviamo: pulsatilla per il dolore urente e pungente specialmente nelle giovani donne; arsenicum album per il dolore lacerante, per lo più nei pazienti anziani; thuja o mercurius nei pazienti che riferiscono dolore bruciante; hepar sulfur, silicea o graphites per i dolori legati alla presenza di ulcere. In base alle caratteristiche anatomiche delle lesioni possiamo associare: sulphur nelle forme con gengive pallide, atrofiche, anemiche; sepia nelle forme con gengive gonfie, rosse con edema e facile sanguinamento, presenza di tasche e pus; nictricum acidum nelle forme con gengive gonfie, molto edematose, sanguinanti con tendenza molto marcata a sviluppare epulidi, la lingua si presenta fissurata; silicea in tutte le forme suppurative croniche”. “Risolta la fase di riacutizzazione grazie alle terapie odontoiatriche e farmacologiche – conclude il Dottor Bertoli – il nostro compito è di bloccare o almeno rallentare il decorso della patologia che evolve verso l’edentulia. Si prescrive: fm cinnabaris complex per la ristrutturazione delle mucose; fms calcium fluoratum complex per stimolare la neoformazione ossea”

A cura del Dr. Alberto Bertoli e della Dr.ssa Patrizia Forgione

Per maggiori informazioni o consulenze 

Studio Dentistico Associato di Bertoli Dr. Alberto e Forgione Dr. Patrizia 

Via Paolo Thaon de Revel, 3

06128 Perugia (PG)

Tel. 075 5052508

Mail: bertoli.alberto@yahoo.it


Periodontitis means a chronic disease process that causes destruction to the support structures of the tooth (alveolar bone, gums, periodontal fibre) that leads to un-stability and tooth loss. The aetiology of this disease is multi-factorial but the most important causes are: poor dental hygiene, genetic factors, chronic disease like diabetes, some pharmacological therapies. In common terms we are talking about pyorrhoea or gingivitis. The clinical conditions are many: from asymptomatic forms with atrophy of the gums and bone to relapse forms with abscess, bleeding and intense pain. Together with dental therapy, to relieve symptoms of the patient, homeopathic remedies are prescribed and indicated for the pain it creates. “In the acute phase, depending on the characteristics of the pain – explains doctor Alberto Bertoli – we prescribe: pulsatilla for burning and sharp pain especially in young patients; arsenicum album for shooting pain, more in elderly patients; thuja or mercurius in patients who tell about burning pain; hepar sulfur, silica or graphites for pain linked to the presence of ulcers. Based on the anatomical characteristics of the lesions we associate: sulphur with forms of pale, atrophic and anaemic gums,  sepia with swollen, edema red, easy bleeding, presence of pouch and pus gums; nitricum acidum with swollen, very edematic, bleeding with high risk of developing epulis gums, tongue that appears fissured; silicea with all forms of chronic suppuratives”. “When the worse phase has been resolved thanks to  dental and pharmacological therapy – ends Doctor Bertoli – our job is to stop or at least slow the course of the disease evolving towards the edentulous. We prescribe: fm cinnabaris complex for the restructuring of the mucous membrane; fms calcium fluoratum complex to stimulate formation of new bones”.